Speranza

La casualità del tutto imprevista di uscire dal tugurio alle 17:30 per un mouse e cosa ti vedo? La valle del fiume Musone buia, Osimo completamente illuminata di un giallo caldissimo e dietro…solo nuvole nere, quasi ad organizzare uno sfondo fotografico per permettere di immortalare l’impareggiabile bellezza del momento!

Ecco, questa è la serata nella quale ho visto uno dei più bei tramonti di sempre.

Porta bene, ne sono sicuro e di questi tempi serve aggrapparsi a tutto.

Il sole era caldo e con la sua luce intensa voleva indicarmi che il futuro non può che essere positivo.

Neanche le nuvole di questa sera erano tenebrose in quanto ad ogni minuto si coloravano di una tonalità di giallo-arancione diverso, assumendo ogni volta un contrasto differente.

Davvero uno spettacolo!

Vuoi avere la fotocamera dietro? No, manco a pensarci! In compenso avevo il cellulare ma quando mi sono accostato ai bordi della strada ed ho scattato una foto, ho capito subito perché la mia fotocamera costa così tanto…

Insomma, tutto porta, tutto mi riconduce al fatto che il bicchiere, oltre che essere mezzo pieno, ci disseterà tutti!

Fortuna fortunella, venerdì abbiamo trovato un altro insetto stecco, stavolta completamente verde.

Questo giro una zampetta era un po’ più corta, probabilmente ha praticato l’autotomia, brrr, al solo pensiero di cosa fanno questi fasmidi mi vengono i brividi.

Domenica mattina, in compenso, ho potuto organizzare una sessione fotografica improvvisata con Matilde ed il suo nuovo amico.
Matilde mi presenta l'insetto stecco

Matilde con il suo nuovo amico insetto stecco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *