Lettera aperta al Ministro Brunetta

Gentile Ministro,

La vedo molto attivo sul fronte “fannulloni” e volevo, se possibile, portare la mia piccola esperienza di questa mattina, quando mi sono fermato per prendere una pizza in un panificio di Osimo.

Erano le 10:30 circa e due vigili urbani stavano allegramente prendendo il caffè e, leggendo il giornale, dibattevano sulla futura difesa e sul futuro allenatore dell’Inter, argomenti che potrei anche considerare già da soli utili al licenziamento.

Sono arrivato che erano già dentro, ho aspettato due persone davanti a me che prendessero pane e caffè, ho preso i miei due pezzi di pizza e quelli ancora si dannavano l’anima dicendo che la difesa faceva acqua.

Mi sono imbattuto in questi signori quando fanno le multe e devo dire che non sono troppo umani, anzi, sono abili e solerti! Ora mi sento un po’ giustizialista alla Travaglio e devo dire che mi ribolle il sangue.

Se mi imbattessi di nuovo in una situazione analoga e mi procurassi delle fotografie con il cellulare, ad esempio, Lei potrebbe provvedere ad una indagine e magari, ove sia accertato il fannullone, al successivo licenziamento?

9 pensieri su “Lettera aperta al Ministro Brunetta

  1. Alberto, mai dire mai!
    Artemisia, non lo so per certo, ma due vigili urbani, con divisa e automobile d’ordinanza alle 10:30 del mattino sarà dura che erano fuori servizio…

  2. Egregio Sig.Waime,stamani (30 maggio 2008) nel Suo “Trafficando” quotidiano Lei ha posto l’accento sul problema “Riapertura della case chiuse” di cui alle proposte del’on.Santaché. Totalmente d’accordo con Lei circa l’impossibilità e la convenienza di fare marcia indietro rispetto a quanto a suo tempo disposto dalla Legge Merlin,le confesso che mi attendevo qualche Sua idea o proposta circa la “sitemazione” del fenomeno. Ritenendo che nelle altre nazioni europee il problema è stato da tempo affrontato e sistemato,tenuto conto che la prostituzione è un fenomeno esistente da tempo immemorabile e nella convinzione che parlare di eliminazione dello stesso è totalmente utopistico,mi attendevo da Lei almeno qualche accenno a proposte di soluzione. A mio parere Lei ci ha lasciati “tra color che son sospesi”. Veda un pò di dirci qualche altra cosa in merito. Con i migliori saluti Virgilio Ballarini Roma.

  3. STI PUBBLICI SO TUTTI FANNULONI PERCHè NON SOLO I VIGILI MA VEDI NELLE ASL ROMA B ALLA REGIONE LAZIO SANITà IO A STA GENTE CON UN CALCIO NEL CULO LI MANDEREI A CASA PUò FUNZIONARE UN PAESE IN QUESTO MODO? E COME SI INCAZZANO QUANDO UNO DICE CHE LORO NON LAVORANO LA VERITà SCOTTA A TUTTI I COLPEVOLI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *