Il mio 25 aprile

Se penso che il 25 Aprile quasi tutti festeggiano la “liberazione”, beh, mi viene da pensare che c’è poco da stare allegri…

Secondo me, se vogliamo, c’è stato un passaggio di proprietà, solo che prima il padrone era italiano e si sapeva bene quello che voleva mentre oggi…non si sa chi sia e soprattutto non si capisce quanti soldi vuole e con loro, ahimé, anche la famosa libertà!

Nel dubbio che le cose potranno andar male io domani zapperò un po’ l’orticello per cui…lavorerò, in deroga alle festività comandate.

Per ora le mie armi si chiamano:
– Semi di puntarelle catalogna a foglia stretta
– Semi di asparago Mary Washington
– Semi di pomodoro S. Marzano nano
– Semi di rucola selvatica

ma ho già ordinato ed arriveranno presto:
– Semi di misticanza di cicorie e lattughe
– Semi di lattuga romana bionda degli ortolani
– Semi di zucchino genovese
– Semi di basilico aromatico della Riviera Ligure
– Semi di mais dolce Golden Bantam
– Semi di carota nantese
– Semi di finocchio romanesco

Ah, poi ci sarebbe da aprire un capitolo sul detersivo per lavatrice, lavastoviglie, ammorbidenti vari…tutto fai da te ed eco-compatibile ma di questi periodi proprio non riesco…un buon proposito per il futuro poterne parlare a breve…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *