Ancora su Alitalia

Sto seguendo con un pelino di interesse il faccia a faccia tra Rutelli ed Alemanno e, dopo l’ormai scontato dibattito sulla sicurezza, si parla di Alitalia.

Aaaaaahhhh, bell’argomento…

Le parti in gioco sono queste: Rutelli nella sostanza dice che Air France poteva essere un buon partito ma ormai è noto che non hanno fatto in tempo, Alemanno dice che era una tentativo di svendere una azienda nazionale e che Alitalia vale molto di più.

Su questo tema ho una opinione del tutto personale, possibile che nessuno la pensi come me?

Sinceramente, da cittadino e contribuente, mi sono stancato di pagare, penso che l’Alitalia, come ogni altra azienda sul mercato che va male, debba essere chiusa senza se e senza ma!

Io penso che Alitalia non possa rappresentare l’orgoglio nazionale, al massimo per me rappresenta uno stimolo significativo quando vado in bagno!

3 pensieri su “Ancora su Alitalia

  1. Personalmente ne ho anch’io le scatole piene. A giugno dovrò prendere un mutuo per pagare le tasse, ma, paradossalmente non è questo che mi fa andare in bestia. Possiamo menarla quanto volete per ciò che concerne il raporto tra tasse pagate e servizi ricevuti. La mia idea è che le tasse si devono pagare e le dobbiamo pagare tutti. Punto. Sui servizi si può discutere, accapigliarci e sceglierci il governante che ce ne faccia dare di migliori. Il problema nasce quando ci sono le differenze di trattamento. Ebbene mi risulta che in diversi casi il fisco abbia concesso lauti sconti sulle tasse da pagare per il solo fatto che chi doveva pagare era un personaggio noto. Oppure ditte come l’Alitalia sull’orlo della bancarotta a cui vengono elargiti prestiti per andare avanti. Se la mia ditta fosse in difficoltà, lo stato mi farebbe un prestito ponte ? E se a giugno invece di dare X euro di tasse ne dessi X /10 il fisco si accontenterebbe lo stesso ? Bah… mi rendo conto che più sto a rimuginarci su, più mi si alzano le transaminasi. Forse questa italia non vale tanto…

  2. Il fatto che alcuni personaggi di “spicco” paghino le tasse in percentuale è veramente uno dei pochi temi che (penso) uniscano veramente tutti gli italiani.
    Possibile che non ci sia nessuno in parlamento che abbia fatto una proposta del genere?
    Io gli darei il mio voto quasi a prescindere!

  3. Secondo me ti sbagli Enrico. Non unisce tutti gli italiani, perchè buona parte degli italiani pensa che chi non paga le tasse è uno “figo”. Di più… Alla domenica si trovano insieme a fare il tifo per quelli che, non avendo pagato le loro tasse, li ( e ci) costringono a pagarle al posto loro. Ti consiglio una lettura molto interessante sull’argomento: Aristotele nelle agorà greche di 2300 anni fa, atteggiamenti del genere li aveva già stigmatizzati ed aveva, col suo pensiero, ispirato statisti e legilatori dei suoi tempi e di tempi successivi. Come diceva Aureliano Bruschetti, il mio professore di tecnologia, al quale sarò per sempre debitore della dote di conoscenze e di saggezza che mi ha donato, “non c’è niente da sapere, basta leggere e non dimenticare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.